www.globus.camcom.it


      Banner Cooperazione Italia-Serbia

stampa inia ad un amico invia ad un amico

Quinto bando Eurotrans-Bio

Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione 5 milioni di euro, a valere sul FIT (Fondo per l'Innovazione Tecnologica), per promuovere progetti transnazionali di innovazione industriale in tutti i campi applicativi delle biotecnologie.

Il bando, si rivolge alle piccole e medie imprese e sostiene progetti di ricerca applicata e sviluppo sperimentale realizzati in collaborazione con altre imprese (anche di grandi dimensioni) e organismi di ricerca.
Nella consapevolezza che la competitività delle imprese in questo settore si gioca su scala almeno continentale, il bando nasce dal coordinamento tra diversi Paesi e Regioni europei nell'ambito dell'iniziativa EUROTRANS-BIO (ETB) e richiede la collaborazione tra almeno 2 imprese di nazionalità diversa.

L'Italia partecipa all'iniziativa ETB con il Ministero dello Sviluppo Economico e l'IPI - Istituto per la Promozione Industriale. In Italia il bando è aperto nell'ambito del Fondo per l'Innovazione Tecnologica (FIT - legge 46/82), a valere sul quale il Ministero, con il decreto del 10 settembre 2009, ha stanziato per il quinto bando ETB 5 milioni di euro.

Possono partecipare consorzi composti da almeno 2 imprese di micro, piccola o media dimensione (vedi definizione europea di PMI) provenienti da almeno 2 Paesi partecipanti ad ETB. Ai raggruppamenti di progetto possono partecipare anche grandi imprese, Università, Enti pubblici di ricerca e centri di ricerca, purché il coordinamento sia affidato ad una PMI, che si assume altresì una parte significativa di attività.

I Paesi nei quali si possono trovare partner sono:

  • Austria
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Paesi Bassi
  • Ungheria
  • Regioni delle Fiandre e della Vallonia (Belgio)
  • Catalogna, di Madrid e dei Paesi Baschi (Spagna).

Il bando offre la possibilità di co-finanziare progetti di ricerca applicata e di sviluppo sperimentale, caratterizzati da eccellenza e innovatività.

Le proposte vanno presentate entro il 1° febbraio 2010. Entro tale data va inviata all'apposito ufficio transnazionale ETB la proposta progettuale (in inglese) attraverso l'uso di un software specifico e, contestualmente, la domanda di accesso alle agevolazioni (in italiano) al Ministero dello Sviluppo Economico.

Le risorse complessive messe a disposizione dai Paesi e dalle Regioni partecipanti al bando sono pari a circa 30 milioni di euro (compresi i 5 milioni di euro messi a disposizione degli operatori italiani dal Ministero dello Sviluppo Economico).

La Commissione Europea non è coinvolta nella definizione o nella preparazione del bando, né nella valutazione e nel finanziamento dei progetti approvati.

Sono disponibili i seguenti documenti in download:


Per informazioni

Ministero dello Sviluppo Economico
DGIAI – Divisione VIII
Vanda Ridolfi
Tel +39 06 54927728
E-mail vanda.ridolfi@sviluppoeconomico.gov.it 
 

(20/10/2009)

(Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico)

Parole chiave: bandi , innovazione , ricerca , finanziamenti

©2007 Unioncamere | Piazza Sallustio 21 | 00187 Roma | Codice Fiscale 01484460587 | Partita IVA 01000211001